ricette

Buongiorno estate: il nostro brunch vegetariano

Arriva l’estate, e il mio organismo ha voglia di vacanza. Ma le ferie sono ancora lontane – se mai ci saranno – allora ogni tanto ci coccoliamo alzandoci tardi e preparandoci un bel brunch, magari con gli amici.

DSC_0222

Cosa sia un brunch non c’è neanche più bisogno di dirlo, da film, serie tv americane e locali italiani più o meno alla moda ormai abbiamo capito che si tratta di un pasto a metà tra colazione e pranzo.

Spesso si confonde il brunch con un pasto un po’ casuale: apro il frigorifero e quello che trovo va bene, visto che in questo pasto possono convivere pietanze dolci e salate. E invece no, il brunch ha le sue regole: vediamone alcune, poi proseguiamo con le ricette del nostro brunch vegetariano.

Il brunch può essere casual o elegante, ma in ogni caso pietanze dolci e salate dovranno arrivare sulla tavola tutte insieme e potranno essere mangiate senza un ordine ben preciso.

Il brunch si serve mediamente fra le 11 e le 12 e prosegue fino al primo pomeriggio; questo non significa che chi cucina deve essere in piedi dalla notte prima: alcuni piatti si possono preparare in anticipo, qualcosa lo si può impostare la sera prima (ad esempio si possono cuocere le verdure per alcune preparazioni), altre cose ancora sono molto veloci, e non richiedono molto tempo.

DSC_0293

Durante il brunch si possono bere tè, caffè, bibite, succhi di frutta, acqua liscia o gassata, centrifugati, spremute, al massimo un vino bianco leggero, banditi invece i vini rossi.

Il brunch solitamente ha pesce, che non è fresco ma affumicato. Tipico di questo pasto è il salmone, ma possiamo scegliere anche pesci più vicini a noi come il pesce spada.

Altro classico del brunch sono le uova strapazzate, ma sono ben accette anche altre preparazioni con le uova.

DSC_0246

Sulla tavola dovranno essere presenti elementi da prima colazione come tazze, caffettiera, zuccheriera, teiera, ma anche piatti, posate, vino bianco e suoi bicchieri come in un vero e proprio pranzo.

Prima di parlarvi del nostro brunch vegetariano, vi invitiamo a guardare le meravigliose ricette che Gianfranco Allari ha preparato al Toscano:

  • Cialde al grana e pistacchi
  • Couscous con verdure cotte a bassa temperatura e frutta secca
  • Uova strapazzate cotte a bassa temperatura con pomodoro e grana
  • Pancake con zucchine, pesce spada e robiola al limone
  • Spiedini di frutta al cocco
  • Muffin al cioccolato con ciliegie

DSC_0303

E non dimentichiamoci anche del brunch di Elisabetta Arcari e Marco Orsini: Banana Bread, Pancakes con sciroppo d’acero e Pane di farina gialla da servire con quello che più vi piace.

brunch magimix duo xl centrifugo emil henry elisabetta arcari marco orsini centrifuga

Buongiorno estate: un brunch vegetariano

DSC_0231

Pancake ai lamponi

senza latticini_smalloksenza lievito_smallokvegetariano_smallok

DSC_0297

Questa ricetta è della chef Elena d’Alto: da quando l’ha cucinata al Toscano, io me ne sono completamente innamorata, e la rifaccio nei momenti più strani. È un dolce dal sapore eccezionale, molto versatile, e che lascia con un senso di colpa abbastanza limitato. Veloce da preparare, ci ha salvato numerose colazioni, ma è stato anche protagonista di merende improvvisate. Per il nostro brunch abbiamo preparato i pancakes di Elena con lamponi e frutti di bosco, senza farci mancare una bella colata di cioccolato fondente 70%. Una vera goduria!

Ingredienti:

  • 250 g farina integrale
  • 1 uovo
  • 1 bustina di cremortartaro
  • 1 Cucchiaio di olio di riso
  • 2 Cucchiaio di zucchero di canna grezzo
  • 400 ml latte di soia non zuccherato (va bene anche il latte di farro)

Per completare:

  • 250 g lamponi
  • 50 g zucchero di canna grezzo
  • frutti di bosco per decorare
  • 300 g cioccolato fondente min. 70%

Lavate i lamponi e poneteli in un pentolino con lo zucchero di canna grezzo. Appena si saranno leggermente scaldati, frullateli e passateli in un colino per eliminare i semini. Noi abbiamo utilizzato la Magimix e in un colpo solo abbiamo fatto tutto.

Sbattete l’uovo in una ciotola, poi aggiungete olio, lievito, zucchero e latte. Versate ora la farina poco per volta continuando a sbattere con la frusta e realizzate la pastella dei pancakes.

Scaldate una pentola e, aiutandovi con un mestolino, versate un po’ di pastella. Con il mestolo compiete un movimento circolare per distribuire la pastella uniformemente e coprite con un coperchio. Quando la superficie del pancake sarà cotta, potete girarlo dall’altra parte e cuocerlo per qualche istante ancora, finché non risulterà di un colore bruno chiaro.

Una volta cotto il pancake, ripete l’operazione con il resto della pastella. Man mano che i pancakes sono cotti potete iniziare a comporre la torre intervallandoli con i lamponi.

DSC_0270

Completate con frutti di bosco freschi e una bella colata di cioccolato fondente sciolto.

DSC_0295

Tortino di cioccolato con i ribes

senza latticini_smalloksenza lievito_smallokvegetariano_smallok

DSC_0254

Un’altro dolce che ci è rimasto nel cuore dopo un evento al Toscano. Li abbiamo rifatti sia nella loro versione con cuore al lampone, che come semplici tortini al cioccolato, sempre sostituendo il burro con olio di riso.

Ingredienti:

  • 100 g di cioccolato fondente
  • 80 g di olio di riso
  • 60 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 20 g di farina 00
  • zucchero velo qb
  • zenzero una radice
  • 1 cestino di ribes

DSC_0273

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria poi aggiungete l’olio. Montate in planetaria due uova intere e 60 grammi di zucchero. Aggiungete 20 grammi di farina poi, una volta intiepidito, il composto di cioccolato e olio.

Ungete gli stampini e versate il composto riempiendoli per 3/4. Grattugiate un po’ di zenzero fresco sopra al tortino. Infornate per 10 minuti circa a 180°. Questa volta noi li abbiamo versati in una teglia poi abbiamo ricavato dei rettangolini una volta cotto il composto.

Spolverate con zucchero a velo e servite con ribes freschi.

DSC_0276

Insalata ricca

senza glutine_smalloksenza latticini_smalloksenza lievito_smalloksenza pomodoro_smalloksenza uova_smallokvegetariano_smallok

DSC_0278

D’estate abbiamo voglia di freschezza: ecco che il primo piatto salato è un’insalata arricchita da noci, polline, aceto balsamico tradizionale e fragole.

 

Bruschette miste

senza latticini_smalloksenza pomodoro_smallokvegetariano_smallok

DSC_0235

Veloci da preparare e sempre molto gustose, nel nostro brunch le abbiamo proposte:

  • con crema di broccoli Ventura, una vera delizia, ottimi ingredienti e in più è pronta all’uso!
  • con spinaci al vapore, poi salati in padella con aglio e peperoncino; si completa il tutto con pinoli tostati e uovo in camicia;
  • con marmellata e miele Dal Cont per la parte dolce.

Inoltre il miele Tiglio/Castagno Dal Cont avremmo potuto abbinarlo per contrasto con formaggi neutri, o per affinità con formaggi erborinati.

DSC_0241

Realizzare le uova in camicia è piuttosto semplice, farle bene decisamente meno! Mettete sul fuoco una pentola d’acqua con un cucchiaio di aceto bianco. Quando inizia a bollire aprite l’uovo e mettetelo in un recipienti (piattino, bicchiere, quello che volete), create un vortice nell’acqua con un cucchiaio e versate l’uovo al centro. 

In un mondo perfetto l’uovo si concentrerà all’interno del vortice cuocendosi. Lasciate circa tre minuti poi levatelo con una schiumarola o un mestolo forato e sciacquatelo in una ciotola d’acqua fredda.

Sembra semplice ma noi ne abbiamo fatti 5 o 6 prima di averne due presentabili. Qualcuno ci ha detto che il vortice deve essere lento ma non abbiamo più riprovato. Siamo sicuri che il metodo giusto c’è, semplicemente serve un po’ di pratica!

DSC_0300

DSC_0305

Crocchette di funghi alla spagnola

senza latticini_smalloksenza pomodoro_smallokvegetariano_smallok

croquetas de jamon

La principale portata salata è costituta da una tapas, le croquetas, che non sono di jamon ma con i funghi. Potete preparare l’impasto la sera prima, e friggere rigorosamente al momento. Il successo è assicurato!

Ingredienti:

  • 500 g di latte freddo (vaccino, di soia, di farro, scegliete voi, noi abbiamo usato latte di farro)
  • 75 g di farina integrale
  • 75 g di olio e.v.o.
  • 30 g di funghi secchi
  • una cipolla
  • qualche gambo di prezzemolo
  • pane grattato q.b.
  • 1 uovo (potrebbero servirne 2)
  • pepe e sale q.b.
  • noce moscata q.b.
  • olio di arachidi per friggere

Mettete l’olio in una padella e incorporate la cipolla tritata fino a quando inizierà a colorirsi. Aggiungete la farina, mescolate bene e lasciate tostare qualche minuto. Aggiungete i funghi, mescolate bene e poi, poco alla volta, unite anche il latte. Aggiustate di sale e noce moscata e continuate a cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti. Ne risulterà una specie di besciamella; spegnete quando il composto avrà raggiunto tale consistenza, e lasciate raffreddare.

Formate le crocchette, passatele nell’uovo e nel pan grattato e friggete in olio ben caldo abbondante. Se non siete friggitori super esperti non potete perdervi i nostri trucchi per una buona frittura.

Abbiamo servito le nostre croquetas con una buona senape, dal sapore deciso.

Ci siamo molto divertiti a vagare tra questi piatti e questi sapori; anche voi potete costruirvi il vostro personale brunch con le ricette che vi piacciono di più, e godervelo con i vostri cari.

4954 amici sono stati qui 3 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

2 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: