ricette

Churros: un dolce senza latte ora anche gluten-free

Con l’articolo di oggi salutiamo il Carnevale e apriamo una parentesi spagnola, in cui vi racconteremo com’è (anzi, com’è stato) vivere a Zaragoza e vi proporremo un po’ di golosissime ricettine ispaniche. È un periodo in cui stiamo assistendo a davvero tanti showcooking presso il Toscano, quindi alterneremo i report degli chef alle nostre ricettine spagnole (speriamo di non sfigurare troppo!).

DSC_0874

Oggi churros: in Spagna i migliori sono quelli che si trovano nelle baracchine, per strada, ma li trovate anche in molti bar e caffetterie. Solitamente si gustano insieme a un bicchiere di cioccolata in tazza; se siete a Madrid trovate abbastanza facilmente la cioccolata in tazza fatta con il latte di soia, a Zaragoza se chiedete “leche de soja” potrebbero guardarvi male :P .

Siamo veramente soddisfatti della riuscita di questa ricetta, un dolce da giorno di festa, fritto e goloso anzi, golosissimo. Già la ricetta originale non contiene latticini e uova, e noi abbiamo eliminato anche il glutine, ottenendo una versione ancora più croccante: siamo molto felici quando togliere il glutine migliora il risultato, e non significa solo “accontantarsi”. È una ricetta che mette d’accordo veramente tutti, che potete preparare e gustare insieme a tutti i vostri amici e devo dire che, mentre vi mangiate i churros, pensare che siano “senza uova, senza latte, senza burro, senza glutine e con pochissimo zucchero” vi alleggerisce notevolmente la coscienza, con il rischio di mangiarne una caterva (d’altra parte uno tira l’altro)!!

Noi abbiamo accompagnato i churros con una cioccolata in tazza al latte di farro (assolutamente vietato per i celiaci); voi potete scegliere QUI la vostra versione, con latte vaccino, di soia, di mandorle. In ogni caso vi raccomandiamo di fare una cioccolata bella densa, magari aggiungendo un quadrotto di cioccolato fondente a QUESTA ricetta.

Churros: un dolce senza latte ora anche gluten-free

senza glutine_smalloksenza latticini_smalloksenza uova_smallokvegano_smallok

DSC_0885

Per circa 20 churros / 4 persone:

  • 1 tazza di farina, circa 150 grammi, così distribuiti: 50 grammi di farina di riso, 50 grammi di fecola di patate, 50 grammi di fumetto di mais*
  • una tazza di acqua
  • 1 cucchiaio e mezzo di zucchero di canna
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiai di olio e.v.o.

* se non vi interessa avere dei churros gluten free potete utilizzare anche farina di frumento tipo 0; noi li abbiamo provati entrambi e quelli gluten-free sono venuti un po’ meno belli ma più croccanti!

Per il condimento:

  • mezza tazza di zucchero
  • una cucchiaiata abbondante di cannella in polvere (se la gradite)

Per friggere:

  • olio e.v.o. o olio di arachidi

DSC_0883

In una casseruola di media dimensione unite l’acqua, lo zucchero di canna, l’olio e.v.o. e il sale: portare ad ebollizione a fuoco medio. Quando il composto bolle abbassate la fiamma e aggiungete la farina tutta in una volta, mescolando vigorosamente con un cucchiaio di legno. Cuocete e mescolate fino a quando non si formerà una palla che si stacchi bene dalle pareti della pentola. Se la massa dovesse essere troppo dura, potete aggiungere ancora un pochino di acqua (noi la abbiamo aggiunta in un secondo momento, quando non riuscivamo a spremere la sac a poche tanto il composto era duro!). Lasciate riposare l’impasto finché non si sarà raffreddato; per utilizzarlo deve essere per lo meno tiepido.

Trasferire l’impasto una sac-a-poche con una punta grande a stella (in Spagna utilizzano la “churrera”, che mi sembra veramente simile alla sparabiscotti… ma considerato quanto è compatto l’impasto, temo che una sparabiscotti si romperebbe!).

In un wok (o in una casseruola profonda) scaldate l’olio; una volta ben caldo (190°), formate i churros direttamente sopra alla pentola, con la sac a poche, tagliandoli con le forbici o con un coltello affilato; devono essere lunghi circa 10 centimetri.

Lasciate il churro immerso per circa 2 minuti o fino a doratura su entrambi i lati. Lasciate scolare bene su carta assorbente per qualche minuto (ancora meglio se utilizzate una gratella per far scolare l’olio).
Una volta ben asciugati dall’olio vanno spolverati con cannella in polvere e/o zucchero semolato (questo non è obbligatorio se tanto poi li pocciate nella cioccolata in tazza e volete dosare gli zuccheri). Serviteli caldi con salsa di cioccolato. Si conservano bene per qualche ora, non sono male neppure freddi poi però l’umidità li rovina quindi mangiateli nel giro di poco… non sarà un’impresa così difficile!

Nota: l’impasto può essere anche congelato; una volta scongelato lo si inserisce nella sac-a-poche e si procede secondo la ricetta.

DSC_0876

Con questi churros dai pochi ingredienti siamo lieti di partecipare al 100% Gluten Free (fri)Day

100GlutenFreeFriDay1

36906 amici sono stati qui 3 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

17 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: