ricette

Gelati gourmet

A fine giugno Dal Toscano si è tenuta una strepitosa lezione a quattro mani sui gelati gourmet.

DSC_0827

La rinomata Gelateria Chantilly di Moglia ci ha fatto conoscere i gelati “gourmet”, che poi Elisabetta Arcari ha incorporato in dei primi piatti che vanno ben oltre la pasta fredda tradizionale!!!

DSC_0833

Abbiamo scoperto il segreto della cremosità dei gelati di Chantilly, la farina di semi di carrube!

Ma soprattutto abbiamo assaggiato per la prima volta un gelato “salato”. In realtà è tecnicamente sbagliato chiamarlo gelato “salato” (il termine corretto è “gourmet”) perché per fare il gelato lo zucchero è fondamentale e il gelato non risulta essere effettivamente salato ma abbastanza neutro e adatto a essere abbinato con piatti e ingredienti salati. Sono piacevoli, soprattutto abbiamo apprezzato il gelato al basilico, perfetto come intramezzo per una cena di pesce…

Gelato alle noci:

  • 350 grammi di latte fresco Alta Qualità
  • 85 grammi di zucchero di canna
  • 60 grammi di noci
  • 1 grammo di farina di semi di carrube

Sminuzzate la frutta secca il più possibile. Mescolate lo zucchero con la farina di carrube e metteteli a sobbollire insieme al latte e alle noci. Lasciate raffreddare il composto poi versatelo nella gelatiera.

DSC_0861

Attenzione: la noce non si conserva a lungo, tende a marcire.

Con questo stesso procedimento possiamo ottenere anche il gelato alla nocciola o al pistacchio.

DSC_0842

Sorbetto al pomodoro

  • 210 g di passata di pomodoro, sugo di pomodoro o pomodori pelati frullati
  • 140 g di acqua
  • 150 g di zucchero di canna
  • 2 g di di farina di semi di carrube
  • 1 filo di olio e.v.o.

Prepariamo lo sciroppo con l’acqua, lo zucchero e la farina di carrube. Facciamo sobbollire poi aggiungiamo gli altri ingredienti. Lasciamo raffreddare il composto poi lo versiamo nella gelatiera.

Con questo stesso procedimento possiamo ottenere anche il sorbetto alle zucchine o ai peperoni.

DSC_0849

Gelato al basilico

  • 300 g di latte fresco Alta Qualità
  • 100 g di zucchero di canna
  • 98 g di panna fresca
  • 20 g di basilico fresco
  • 2 g di farina di semi di carrube

Facciamo sobbollire il latte e la panna poi spegniamo e aggiungiamo gli altri ingredienti. È particolarmente importante che il basilico venga aggiunto quando il composto è ancora caldo, in modo che vengano rilasciati gli oli essenziali. Frulliamo molto bene in modo che il basilico si sminuzzi completamente. Lasciamo raffreddare il composto poi lo versiamo nella gelatiera.

Il gelato al basilico è un perfetto intermezzo per una cena, ma si abbina ottimamente anche con la macedonia di fragole. Noi abbiamo già provato a prepararlo con latte e panna di soia ed è venuto ugualmente buono (abbiamo però portato a 4 i grammi di farina di semi di carrube).

Con questo stesso procedimento possiamo ottenere anche il gelato al rosmarino, che si abbina molto bene alle grigliate. Potete anche preparare il gelato alla menta: un abbinamento molto particolare è con il pecorino.

DSC_0853

Ora combiniamo queste ricette di gelato con due primi piatti veramente speciali ideati da Elisabetta Arcari.

DSC_0865

Trenette con burrata, basilico e sorbetto al pomodoro

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di trenette (ma si può fare anche con il risotto)
  • 2 burrate da 200 grammi
  • un mazzo di basilico
  • uno spicchio di aglio (ancora meglio: una testa sezionata con ancora la buccia)
  • 100 g di pinoli
  • olio e.v.o.
  • qualche pomodorino per dare colore
  • pepe

Cuocete al dente le trenette in acqua calda in ebollizione.

DSC_0837

Tostate i pinoli, tritateli grossolanamente con il basilico. In una capiente padella scaldate olio con uno spicchio di aglio schiacciato e i gambi del basilico.

DSC_0846

Versate la pasta al dente (molto al dente! 11 minuti su 14), finite la cottura aiutandovi con l’acqua di cottura della pasta. Unite il basilico e i pinoli. A fuoco spento mantecate con due cucchiai di gelato al pomodoro e la burrata tritata.

Servite nel piatto con un cucchiaio di gelato, qualche pomodorino, un filo di olio e una macinata di pepe.

DSC_0874-2

Pennette al pecorino, menta e gelato alle noci

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 grammi di pennette
  • 100 grammi di pecorino romano grattugiato
  • un mazzetto di menta fresca
  • uno spicchio di aglio
  • sale, pepe, olio e.v.o.
  • qualche noce intera per dare croccantezza

DSC_0829

Cuocete al dente le pennette in acqua salata in ebollizione. In un largo tegame versate tre cucchiai di olio, la menta tritata e scaldate. Scolate la pasta al dente, versatela nella padella e portate a termine la cottura con l’acqua della pasta.

Spegnete il fuoco, versate il pecorino e continuate a mantecare per un minuto aiutandovi con acqua e un cucchiaino di gelato alle noci.

DSC_0888

Quando tutto sarà ben cremoso servite nel piatto con a parte un cucchiaio di gelato, qualche noce intera e una macinata di pepe.

DSC_0894

2507 amici sono stati qui 2 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

4 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

  • Una meraviglia di post! :) Devo procurarmi la farina di carrube… si, è ufficiale! Ho fatto il sorbetto al pomodoro e basilico a ferragosto e.. devo dire che ne sono rimasta piacevolmente sorpresa :D Un baciottone!

    • Sì, la farina di semi di carrube è un must quando si fanno i gelati, noi siamo rimasti veramente sorpresi di come pochi grammi cambino la consistenza del gelato!! Un baciooooooo!!!!!!!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: