ricette

Involtini primavera al forno italian-style

Mi piace scuriosare nelle cucine “degli altri”, scoprendo nuove ricette e sbirciando da un’angolazione particolare altre culture (un fondo di verità c’è nel detto “dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei”); mi piace anche provare a cucinare le ricette che trovo, ma mi pongo sempre due problemi. Per prima cosa non sempre posso avere una conoscenza diretta delle ricette (un’amica straniera, un viaggio dove ho imparato a fare quella ricetta, ecc…) quindi ho sempre paura di “profanare” ricette di cui comunque non posso sapere che poco. Temo di fare quello che noi sappiamo sulla cucina italiana all’estero: pizza col ketchup, pasta scotta e servita con sughi improbabili, e chi più ne ha e più ne metta. Qualche anno fa sono stata a pranzo da una mia amica di origine turca e ho scoperto ad esempio che le farfalle sono pronte quando si aprono…

 Involtini primavera al forno

Secondo problema: non sempre è facile reperire tutti gli ingredienti e talvolta, anche se si trovano, non sono esattamente a chilometro zero.

Per questo motivo cerco di capire lo spirito del piatto e di reinventarlo. Ci riesco? Non ci riesco? Mah, chissà. Intanto se lo pubblico sul blog significa che a noi il risultato è piaciuto molto!

Oggi vi presentiamo i nostri involtini primavera al forno, fatti con la pasta fillo. Lati positivi: non sono fritti, sono molto veloci da fare ed eliminano anche i pochi passaggi un po’ problematici degli involtini primavera. Lato negativo: non sono gluten free.

Involtini primavera al forno italian-style

Per 2 persone (come cena) o antipasto per 6 persone:

  • una confezione di pasta fillo 
  • 12 gamberi
  • 1 zucchina piccola
  • 1 carota piccola
  • una confezione di germogli di soia
  • salsa di soia, mirin, sakè, olio e.v.o.

Tagliate zucchine e carote alla julienne, sciacquate i germogli di soia e scolateli bene.

In una padella antiaderente versate un filo di olio e mettete a scottare i gamberi. Fate cuocere 5 minuti poi aggiungete zucchina, carote, 2 cucchiai di salsa di soia, 1 cucchiaino di mirin e 1 di sakè. Spegnete il fuoco, aggiungete i germogli di soia, mescolate bene, coprite con un coperchio e lasciate riposare (coperto) almeno 10 minuti.

Involtini primavera al forno

Nel frattempo ricavate dalla pasta fillo 12 strisce alte circa 8 cm. Più queste strisce saranno lunghe, più l’involtino sarà “arrotolato”; fatele lunghe tra i 15 cm e i 30 cm circa.

Quando il ripieno avrà raggiungo una temperatura maneggiabile, disponetene un mucchietto sull’estremità di ogni striscia di pasta fillo. Ora potete semplicemente arrotolare: con la cottura al forno il ripieno non uscirà quindi le estremità possono rimanere aperte.

Infornate a 180° fino a doratura (osservateli attentamente mentre cuociono: la pasta fillo è così sottile che per passare da cotta a bruciata impiega davvero poco). Servite con salsa agrodolce.

Involtini primavera al forno

Consiglio: avete presente come abbiamo preparato gamberi e verdure? In questo modo potete condirci anche gli udon… quindi potete preparare molto velocemente antipasto e primo per i vostri ospiti, oppure prepararvi gli udon per pranzo, tenendo da parte un po’ di ripieno, e farvi gli involtini per cena.

5978 amici sono stati qui 15 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

Aggiungi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: