eventi

La nostra Mantova Creativa 2015

In un Paese dove anche solo per arrivare a fine mese bisogna ingegnarsi, la creatività è diventata una necessità, oltre che un talento. Secondo noi, per questo motivo Mantova Creativa 2015 ha scelto come mood FAME, inteso come sensazione se letto all’italiana, e come ambizione di successo se siete anglofoni.

mantova creativa 2015

Quest’anno, causa impegni di lavoro, siamo arrivati davvero col fiato corto al consueto appuntamento del mese di maggio con le installazioni e gli allestimenti che creativi mantovani (ma non solo) annualmente presentano negli spazi della capitale dei Gonzaga, ma anche con l’intero week-end lungo del 2 giugno libero per godercela appieno. Mantova Creativa è, insieme al Festivaletteratura, spesso anche l’occasione per accedere a luoghi solitamente chiusi al pubblico.

mantova creativa 2015

Dall’edizione 2013 c’è stata una crescente attenzione al mondo del food a MC e anche quest’anno non è stato da meno. Pur a nostro avviso ancora troppo orientato al consumo e alla vendita e troppo poco alla cultura gastronomica e alla creatività, qualche evoluzione c’è stata.

Alla Loggia del Grano, eclettica opera dell’architetto Aldo Andreani del 1914, decorata dal fratello Arrigo, sono state tenute diverse conferenze legate al cibo e noi abbiamo assistito allo showcooking di presentazione del libro “Tre R in cucina: Risparmia, Recupera, Ricicla.” di Emanuela Cavalca Altan e Manuela Porta. Interessante seppur non inedita la volontà di portare avanti un tipo di cucina sostenibile, che cerca di utilizzare tutte le parti degli ingredienti e riscoprire l’uso di erbe e spezie per ridurre il contenuto di sale.

mantova creativa 2015

Novità di quest’anno la presenza di banchetti dedicati allo street food sparsi per la città. Nelle intenzioni secondo noi un’iniziativa davvero interessante, se non fosse per la realizzazione decisamente superficiale per non dire ingannevole. In molti casi, infatti, abbiamo assistito ad esercizi commerciali che hanno preso i prodotti dalla vetrina retrostante ed esposti sulla strada, confezione compresa. Ecco, se quella è l’idea di street food, non ci siamo capiti.

mantova creativa 2015

Per fortuna ci sono state le eccezioni, come il barbecue organizzato dal ristorante La Cucina di via Oberdan, il cui cuoco Thomas Genovese ogni giorno ha servito panini farciti con pollo fritto (ottimo!), pulled pork, e altro ancora, oppure come la S. Martino, che quest’anno ha riportato in auge una delle tradizioni della Mantova di qualche decade fa: il budino in cono.

mantova creativa 2015

Si tratta di un budino servito nel cono da gelato, eventualmente preceduto nello stesso da panna montata che lo poteva anche guarnire in cima. Era una tradizione del chiosco Viola ai giardini delle pescherie di Giulio Romano, all’ombra del campanile di San Domenico, sconosciuta ai giovani mantovani, quindi riconosciamo alla S. Martino il merito di aver ripreso questa tradizione, seppure solo per un giorno, e di averla rivisitata con gusti più moderni.

Purtroppo a nostro avviso si è persa un po’ l’occasione in generale di puntare sul vero street food, anche in chiave creativa, sia per scoprire preparazioni tradizionali sia per rivisitazioni gourmet decisamente più interessanti.

Per noi però Mantova Creativa significa soprattutto una fantastica realtà mantovana: l’agenzia CopiaIncolla Pubblicità! Ogni anno giriamo per la città per trovare dove hanno dato sfogo alla loro creatività. Dopo gli ex Antichi bagni Pubblici e Albergo Diurno di via Battisti nel 2011, il bucato sulla terrazza dell’ex Hotel San Lorenzo nel 2012, i vasetti con i semi magici del 2013 e i selfy creativi del 2014, quest’anno eravamo ansiosi di sapere cosa avevano in serbo per noi.

mantova creativa 2015

Sempre sul pezzo, lo stand di CopiaIncolla quest’anno in piazza Marconi ha puntato sulle elezioni! In antitesi ai candidati alle comunali, i nostri creativi hanno proposto “Un’elezione creativa molto abusiva”. Un seggio elettorale, con 9 candidati (Da Vinci, Galilei, Pemberton, Monroe, Christie, Colombo, Dalì, Lennon, Disney) e relativo motto, una scheda elettorale e un’urna in cui riporre il proprio voto; il tutto corredato da inserzioni sui quotidiani locali e manifesti in giro per la città. Per la cronaca, ha vinto Galileo Galilei!

mantova creativa 2015

Ovviamente non potevamo non passare nel nostro luogo preferito di Mantova: lo spazio Broletto 6, in piazza Broletto. Per l’occasione gli spazi dell’ex Consorzio di Bonifica sono stati prestati all’autoproduzione e alle installazioni d’arte, tra le quali le opere di Alessia Bongiovanni di Questolhofattoio e le creazioni in legno dell’artigiano Ermanno Ferrari.

mantova creativa 2015

Nel giardino interno si sono alternati diversi eventi e noi abbiamo golosamente partecipato alla serata delle polpette organizzata da Carne Sicura, accompagnate dalla birra di Corte Pilone.

mantova creativa 2015

Chiusa l’edizione 2015 di Mantova Crerativa, ci resta solo un piccolo rimpianto: non essere riusciti a vedere la mostra “Achille Castiglioni e Angelo Mangiarotti a confronto” Organizzata nel Tempio di S. Sebastiano di Leon Battista Alberti e dedicata agli oggetti per la tavolata ideti dai due designer.

5901 amici sono stati qui 9 amici oggi sono stati qui

Fotomangio

Appassionato di cibo e fotografia, si impegna per rendere al meglio le preparazione di Pensacuoca e qualche volta ci riesce anche! In cucina a lui tocca cucinare e lavorare il pesce, sminuzzare, tagliare e fare tutte le piccole lavorazioni regolari e di precisione.

Aggiungi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: