ricette

Pasta di legumi: tre ricette per una rivoluzione nel piatto

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha stabilito che il 2016 fosse l’anno internazionale dei legumi. Lo scopo dell’attribuzione era promuovere il consumo dei legumi nel sistema alimentare e diffondere il valore, perché sono alimenti importanti per moltissimi motivi, in primis il loro alto valore nutritivo: sono risorse energetiche ricche di proteine vegetali, amminoacidi ed altri elementi nutritivi essenziali. Allo stesso tempo contengono fibre quindi vanno bene sia come cibo nutriente (bambini, ragazzi in crescita, donne in gravidanza) sia per chi ha bisogno di controllare il peso. Non da meno, promuovono un’agricoltura sostenibile.

I legumi richiedono però lunghi tempi di preparazione: in una società dove le persone cucinano sempre meno, l’ammollo e la cottura scoraggiano i più, e la maggior parte delle persone non arriva al consumo di legumi minimo consigliato dalla piramide alimentare, ossia  due volte a settimana.

Sarà che il 2016 ha riportato alla ribalta il tema dei legumi, sarà che c’è una crescente attenzione verso la cucina sana, dall’anno scorso hanno iniziato a diffondersi i produttori di “pasta di legumi“. Questa unisce i benefici dei legumi alla velocità di preparazione della pasta: con pochi minuti di cottura infatti è pronta e può essere preparata in una pausa pranzo veloce o quando si arriva a casa tardi alla sera. Inoltre è un bel modo per raggirare i bambini, che solitamente sono restii a mangiare i legumi.

Le paste di legumi si possono dividere tra quelle 100% legumi e quelle preparate con aggiunta di altri sfarinati.

Noi abbiamo avuto il piacere di scoprire Amanda Food, giovane realtà mantovana che è riuscita a fare una pasta di legumi al 100% (nota 1) con una consistenza perfetta, un buon sapore e un buon profumo. Il gusto del legume (lenticchie rosse, fagioli adzuki e piselli gialli) resta percettibile anche se mai invadente. Il legume conferisce anche un bellissimo colore alla pasta, senza il ricorso a coloranti (neanche naturali), perché si sa che anche l’occhio vuole la sua parte.

Fare una pasta senza glutine non è semplice ma grazie a moltissimi test in un pastificio, il risultato finale della pasta Amanda Food è ottimo. I legumi vengono puliti, lavati, pre-essiccati, macinati poi tostati (nota 2): in questo modo si slega il legame della proteina e si creano leganti che tengono insieme la pasta. La pasta di legumi Amanda Food è naturalmente priva di glutine ma non è pensata per i celiaci, è realizzata infatti in un pastificio tradizionale quindi è soggetta a contaminazioni. Al contrario delle paste gluten free di mais o di riso, tiene molto bene la cottura anche se prolungata.

La pasta di legumi è ricchissima di proteine, dal punto di vista nutrizionale va infatti assimilata a un piatto di proteine più che di carboidrati, come nel caso della pasta di semola. Con pochissimi grassi, il 20% in meno di carboidrati e zero sale, questa pasta è perfetta per chi cerca di perdere peso. Condite con un sugo fresco di verdura si ha un pasto sano e pronto in pochi minuti. Grazie al processo di tostatura subita durante il processo di produzione, la cottura della pasta di legumi Amanda è estremamente rapida.

Amanda Food per ora produce tre formati, con tre diversi legumi e di conseguenza diversi valori nutrizionali:

  • Fiore 100% di lenticchie rosse: è il prodotto con la maggior quantità di proteine; in cottura raddoppia di peso;
  • Fusi 100% di fagioli adzuki: contengono una quantità di fibre vegetali molto alta e una buona quantità di proteine; in cottura quasi triplica il suo peso;
  • Torchietti di pisello giallo (ingredienti: pisello giallo e uova).

Per una porzione considerate non più di 50 grammi di prodotto, in cottura aumentano molto di volume e raddoppiano il loro peso. Sono perfette anche per insalate estive, così come per Natale si potrebbe immaginare una pasta di lenticchie rosse con briciole croccanti di cotechino. Intanto vi lasciamo alle ricette veloci della chef Eleonora De Marchi, una per formato!

 

CARBONARA CON TORCHIETTO DI PISELLO GIALLO AMANDA

ricetta della chef Eleonora De Marchi

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr torchietto pisello giallo Amanda
  • 2 tuorli uovo
  • parmigiano 4 cucchiai
  • 1 mazzetto di asparagi
  • 150 gr fagioli red kidney bolliti
  • aglio a piacere
  • peperoncino secondo il vostro gusto
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Lavare gli asparagi, pelare i gambi e tagliarli in diagonale in tocchetti salvando le punte.

In una padella soffriggere leggermente l’aglio e il peperoncino con olio evo, aggiungere gli asparagi e saltarli in padella per qualche minuto, a cottura quasi ultimata aggiungere i fagioli e insaporire tutte le verdure.

In una zuppiera mescolare i tuorli con il formaggio, il sale, il pepe.

Cuocere la pasta e scolarla nella zuppiera con le uova, mescolare affinchè gli ingredienti si amalgamino bene tra loro. Versare la pasta condita nella padella con le verdure e mescolare bene. Se la pasta risultasse troppo asciutta, aggiungere un poco di acqua di cottura per aumentarne la cremosità.

FIORE DI LENTICCHIA ROSSA TOSTATA AMANDA CON CREMA RICOTTA, ZAFFERANO E ASPARAGO SELVATICO

ricetta della chef Eleonora De Marchi

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr di Fiore di lenticchia rossa Amanda
  • 250 gr di ricotta di pecora o misto pecora
  • pistilli di zafferano
  • 1 mazzetto di “loertis”/asparagi selvatici (bruscandoli)
  • sale e pepe q.b.
  • peperoncino secondo il vostro gusto
  • aglio a piacere

Sbollentare i loertis/asparago selvatico, ripassarli in padella con aglio e peperoncino. Aggiustare di sale e pepe.

Nel mentre si cuoce la pasta, in una zuppiera mescolare la ricotta con i pistilli di zafferano. Scolare la pasta e mescolarla con la crema di ricotta e zafferano.

Finire il piatto disponendo sulla pasta i loertis.

STROZZAPRETI DI FAGIOLI ADZUKI AMANDA CON EMULSIONE DI CAROTE E PORRI

ricetta della chef Eleonora De Marchi

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr di Strozzapreti di fagioli adzuki Amanda
  • 3 carote
  • 1 porro
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.

Pelare le carote e tagliarle a tocchi. Pulire il porro e tagliarlo grossolanamente.

Mettere a brasare le verdure in una pentola con tanta acqua fino al livello delle verdure e non oltre. Lasciare brasare sul fuoco aggiustando il sapore con sale e pepe o, in alternativa, con dado vegetale.

A cottura ultimata, accertarsi che non sia rimasta molta acqua nella pentola, in tal caso scolmare e conservarla per usarla se la purea di verdure risultasse troppo densa.

Con l’aiuto di un frullatore ad immersione, frullare le carote e i porri aggiungendo olio evo. Il risultato finale dovrà essere una purea morbida e cremosa che consenta di condire la pasta.

Cuocere i strozzapreti e mantecarli con l’emulsione ottenuta.

A piacere, potete guarnire il piatto con un frutto di bosco.

 


nota 1: ad eccezione dei torchietti di pisello giallo che contengono anche uova.

nota 2: si potrebbe trattare la farina anche diversamente, con una cottura a vapore, ma in questo modo si perderebbe il sapore.

 

3411 amici sono stati qui 2 amici oggi sono stati qui
Tags

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

3 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

  • Molto interessante!!!! Da un po di tempo mi incuriosiva l’idea di. provare ad usare la farina di piselli x farci le tagliatelle. Leggendo il tuo articolo però mi sono resa conto che non potrò mai ottenere una pasta con caratteristiche nutrizionali come queste… Ignoravo completamente i passaggi di lavorazione e le tecniche impiegate. per arrivare a questo risultato. Bellismo post e anche le ricette!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

  facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: