ricette

Pere bella Elena (Francia)

Qualche anno fa, ad una cena tra amici, ho preparato questo dolce. Solo quando ho portato in tavola il dessert ho scoperto che alla mia amica Stefania non piacevano le pere. Lei comunque, per gentilezza, lo ha assaggiato… e da allora tutte le volte che devo portare un dolce a una cena, lei mi chiede di preparare le pere alla bella elena.

Questo dolce di origine francese fu inventato dallo chef Auguste Escoffier intorno al 1865 e fu così chiamato in onore all’operetta “La belle Hélène” di Jacques Offenbach. In Francia è diffusa anche la variante con gelato alla vaniglia al posto della crema pasticcera, e guarnita con violetta candita. Questa è la mia versione, senza latticini.

Pere bella Elena

senza glutine_smalloksenza latticini_smalloksenza lievito_smallok

DSC_0507-2

Ingredienti:

  • Pere: almeno mezza pera per persona (o una pera piccola a testa)
  • Crema pasticcera senza latticini, in versione anche gluten-free: circa una dose per sei pere
  • Cioccolato fondente (min. 70%): a volontà

Sbucciate le pere lasciando il picciolo. Scavate da sotto le pere in modo da eliminare la parte dura con i semi; ne dovrebbe risultare un vuoto di forma conica.

DSC_0809

Mettete le pere a bollire in una pentola con due dita di acqua. Lasciate cuocere, controllando di tanto in tanto, finchè non saranno molto tenere poi toglietele dal fuoco e fatele sgocciolare per eliminare eventuale acqua. Preparate la crema pasticcera.

Preparate un letto di crema nella teglia o ciotola nella quale si ha intenzione di servire le pere. Quando la crema è ancora calda (magari non ustionante), quindi abbastanza fluida, fate colare la crema anche nella cavità creata all’interno delle pere e poi posizionate la pera in piedi nella teglia, sul letto di crema.

Conservate in frigorifero fino al momento della consumazione (tirandole fuori un po’ prima di servirle). Fondete il cioccolato a bagnomaria poi colatelo sulle pere. Questa operazione è sempre di grande effetto quindi potete farla anche davanti ai vostri commensali. Servite immediatamente per assaporare al massimo il contrasto tra pera e crema fredde e cioccolato caldo.

DSC_0510

 

Variante:

Sbucciate le pere e cuocetele (come sopra, però intere). Tagliatele nella parte alta e svuotate la parte bassa (semi e parte dura). Riempite il vuoto con la crema, ricomponete riposizionando la parte sopra e mettete in frigorifero finché sollevando la pera dal picciolo si solleva tutta. Immergete nella glassa al cioccolato in modo da coprire tutta la pera. Fate sgocciolare il cioccolato in eccesso, e posizionate su un piatto per servire. In questo caso il cioccolato si solidifica e si possono preparare, con già il cioccolato, con anticipo.

 

 

 

3524 amici sono stati qui 4 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

Aggiungi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: