ricette

Le tartellette vegane di Natale di Sara Codeluppi

Sabato 5 dicembre al Centro Casalinghi Dal Toscano si è tenuto un evento sulla cucina per le feste in chiave naturale. Protagonista dell’evento Sara Codeluppi, la nostra cara amica ingegnere ormai riciclata all’alimentazione.

tartellette vegane sara codeluppi rape rosse carota avocado pasta brisè

Dopo un corso su succhi e frullati, sulla cucina quotidiana e sui dolci con la frutta, questa volta Sara ci ha proposto un intero menù per il Natale:

  • antipasto: tartellette vegane alle tre creme
  • primo: sformatini di farro e verdure con crema di finocchi al curry
  • secondo: bicchierini di zucca arrosto e crema di tofu
  • insalata con barbabietola rossa al sesamo
  • semifreddo all’arancia e zenzero
  • cioccolatini alle mandorle
  • da bere: succo di mela alle spezie

Oggi vi proponiamo le sue tartellette vegane, le altre ricette le trovate sul blog del Toscano.

Ho provato tante volte a fare la pasta brisée, ma togliendo il burro non ero mai stata completamente soddisfatta del risultato. D’ora in poi utilizzerò la ricetta di Sara, che mi convince sia nel gusto che nella consistenza.

Sara ha utilizzato farina integrale: l’eccesso di consumo di zuccheri raffinati si è visto che è causa di tante delle malattie croniche che affliggono oggi la nostra società. Gli zuccheri molto raffinati provocano picchi glicemici elevati, il nostro corpo riceve una botta di energia e abbiamo sul momento una forte energia, poi però dopo poche ore l’energia altrettanto rapidamente cala e sentiremo di nuovo fame.

tartellette vegane sara codeluppi rape rosse carota avocado pasta brisè

Un ragionamento va fatto anche sul taglio della verdura, che non è indifferente. A seconda di come taglieremo le fibre della verdura, questa rilascerà più o meno liquidi, e conserverà più o meno sapore. Tagliare la cipolla a mezzelune ne esalta il sapore dolce; nella cottura inizialmente la soffriggiamo, ammorbidendola con un po’ di olio e il sale, così che rilasci i suoi liquidi e i suoi vapori. In questa fase è importante cuocere senza coperchio: la cipolla  svapora bene, perde il suo aspetto più piccante ed è più digeribile. Solo dopo una decina di minuti di cottura possiamo aggiungere le altre verdure.

Per condire le tartellette vegane, Sara ha preparato tre creme di tre colori diversi: il risultato è un piatto colorato che fa subito festa, ingentilito da germogli di erba medica e rucola.

tartellette vegane sara codeluppi rape rosse carota avocado pasta brisè

Tartellette vegane di Natale di Sara Codeluppi

senza latticini_smallokdolcificanti naturali_smalloksenza uova_smallokvegano_smallokvegetariano_smallok

tartellette vegane sara codeluppi rape rosse carota avocado pasta brisè

 

Ingredienti

Per le tartellette:

  • 250 g di farina integrale
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo leggermente tostati
  • 1 cucchiaino di lievito al cremortartaro (lievito per dolci)
  • 1 cucchiaino di sale
  • 100 ml di olio e.v.o.
  • 100 ml d’acqua calda

Per la crema fucsia:

  • 200 g di barbabietola cotta al vapore
  • 3-4 cucchiaio di yogurt di soia
  • buccia di limone grattugiata (o 1 goccia di olio essenziale di limone)
  • sale
  • pepe
  • aneto

Per la crema arancione:

  • 6 carote
  • 1 cipolla bianca*
  • olio e.v.o.
  • sale marino integrale
  • 2 foglie d’alloro
  • ½ tazza di farina di mandorle

* la cipolla serve bianca altrimenti la crema rischia di non risultare di un bel colore arancione!

tartellette vegane sara codeluppi rape rosse carota avocado pasta brisè

Per la crema verde:

  • 1 avocado maturo
  • ½ C di olio e.v.o.
  • il succo di 1 lime (o limone)
  • sale
  • peperoncino
  • coriandolo (o prezzemolo)

Riunire in una ciotola la farina con il sale, il lievito e i semi di sesamo; miscelare acqua e olio e versarli nella ciotola, impastando velocemente per legare il tutto e formare un panetto morbido.

Stendere l’impasto con il mattarello, ritagliare dei dischetti e foderarci gli stampini scelti (quelli da muffins vanno benissimo); bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta e infornare a 180°C per circa 30 min, fino a doratura della pasta; estrarre le tartellette e farle intiepidire.

Nel frattempo preparare le creme; per la crema fucsia, frullare le barbabietole finemente; mescolarle con lo yogurt, e insaporire con la buccia di limone, sale e pepe, e una spolverata di aneto.

tartellette vegane sara codeluppi rape rosse carota avocado pasta brisè

Per la crema arancione, tagliare la cipolla a mezze lune e le carote a fettine sottili; saltare la cipolla con un filo d’olio, l’alloro e un pizzico di sale, scoperta, per 10 minuti circa; aggiungere le carote e acqua in modo da coprire il fondo della pentola; coprire e cuocere a fuoco medio-basso per circa 20 minuti, finché le carote sono ben tenere; togliere l’alloro, aggiungere la farina di mandorle, frullare e servire.

Per la crema verde, sbucciare e snocciolare l’avocado; frullarlo con il succo del lime, l’olio, il sale e il peperoncino; guarnire con il coriandolo.

Farcire le tartellette e guarnirle con erbe fresche e/o germogli.

tartellette vegane sara codeluppi rape rosse carota avocado pasta brisè

Golose varianti:

Possiamo sostituire i semi di sesamo con semi di lino o semi di girasole tritati. Al posto della farina di frumento possiamo utilizzare farina di farro, grano saraceno o riso, ma sempre il più possibile integrali.

2031 amici sono stati qui 5 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

2 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

  • L’aspetto della tartelletta parla da solo. Anche senza burro, mi sembra un ottimo risultato. Il risultato finale poi fa capire come su un’unica base ci si possa sbizzarrire in tanti modi diversi, salutari e golosi allo stesso tempo.

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: