ricette

Antipasti di Natale

Quest’anno ci è spettato l’onore di preparare gli antipasti al pranzo di Natale con “i parenti di lui”.  Dovevano essere veloci da preparare perchè la mattina del 25 oltre a cucinare avevamo da spostarci da Modena a Mantova, ma dovevano anche farci fare bella figura. Volevamo creare un piattino di assaggi, cose sfiziose, gustose e non troppo pesanti: il pranzo di Natale sarebbe stato impegnativo già di suo!

DSC_0189

Dopo un po’ di ricerca dell’ispirazione abbiamo optato per:

  • Orchidee di pancetta (due a testa): già rodate, semplici da preparare, questa volta le abbiamo fatte su pane da tramezzino tostato; per un effetto più elegante (e soprattutto per fare dei bocconcini tutti uguali) abbiamo ritagliato il pane da tramezzino con uno stampino per i biscotti tondo (i ritagli vedrete prossimamente che fine hanno fatto!);
  • Grissini di pasta sfoglia e prosciutto (uno a testa… più qualcuno extra per i più golosi): prendete una sfoglia di pastasfoglia di forma rettangolare e ricavate nel lato più lungo 16 strisce. Affettate 16 fette di prosciutto (se vengono lunghe quasi quanto le strisce di pastasfoglia, altrimenti affettatene il doppio), nè troppo spesse nè troppo sottili. Piegate a metà il prosciutto, arrotolatelo con la pasta sfoglia, spennellate la pasta sfoglia con un uovo sbattuto e cospargete di semi di sesamo. Infornate a 180° fino a doratura.
  • Purè di cavolfiore con triangolino di pasta sfoglia (una coppettina a testa di purè con due triangolini di pastasfoglia): lessate un cavolfiore in una pentola di brodo vegetale (noi confessiamo di averlo preparato con il dado, avevamo poco tempo!). Scolatelo, frullatelo e disponetelo in una ciotolina non troppo grande; se vi piace, conditelo con un po’ di pepe nero o rosa. Nel frattempo tagliate la pastasfoglia in triangolini, pennellateli con un po’ di olio e.v.o., cospargete con un po’ di parmigiano reggiano (nel mio ho messo semi di sesamo) e cuocete in forno a 180°. Attenzione: bruciano in un millesimo di secondo quindi controllateli a vista! Il purè potete prepararlo in anticipo e scaldarlo prima di impiattare.
  • Tortino di carciofi: questa è l’unica ricetta un po’ impegnativa come tempi di preparazione, ma abbiamo risolto preparando i carciofi in precedenza. E’ anche la ricetta più gustosa e saporita.

DSC_0181

Un consiglio sul consumo degli antipasti: quando nel avete tanti e differenti cercate di iniziare da quelli più delicati per poi arrivare a quelli più saporiti, così da poter apprezzare al meglio ogni porzione. In questo caso vi consigliamo di partire del purè di cavolfiore, passare alle orchidee di pancetta, ai grissini per finire con i tortini.

DSC_0190

3661 amici sono stati qui 2 amici oggi sono stati qui
avatar

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

Aggiungi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: