ricette

Come ti salvo il polpo con le patate

Secondo appuntamento con i finger-food di pesce preparati per una cena con le mie amiche. Si sa che quando si preparano tante cose (nello specifico avevo preparato 11 stuzzichini diversi) c’è sempre qualcosa che va storto, soprattutto quando si preparano piatti che non siamo abituati a cucinare. Era la seconda volta che facevo il polpo, quindi mi sono affidata al ricettario di famiglia, che è un po’ “ermetico”. Ho sbagliato la cottura (testate la cottura del polpo con una forchetta prima di scolarlo!): l’ho lasciato poco ed era ancora duro. Se dovesse capitare anche a voi, c’è un piccolo trucco che potete adoperare: comprimete il polpo in una bottiglia di plastica o in un sacchetto da freezer, poi mettetelo nel congelatore. Quando si sarà ben congelato, tagliatelo a fette sottili con un’affettatrice o con un coltello affilato. Ta-daaan! E il polpo è salvato!! Ma sono convinta che voi farete meglio di me!!!

Finger-food di pesce #2: polpo con le patate

senza glutine_smalloksenza latticini_smalloksenza lievito_smalloksenza pomodoro_smalloksenza uova_smallok

DSC_0230

Per 8 coppette:

  • Un polpo (il mio era da 1 kg)
  • Olio e.v.o.
  • Un mazzetto di prezzemolo
  • Un paio di patate
  • 1 gamba di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla

Pulite il polpo eliminando il becco al centro, tra i tentacoli. Nel frattempo mettete a bollire una pentola d’acqua; potete insaporire l’acqua di cottura aggiungendo una carota, una gamba di sedano e una cipolla. Quando l’acqua arriverà a bollore tuffateci il polpo (io l’ho tenuto per i tentacoli) un paio di volte poi lasciatelo a cuocere per circa 40 minuti, coprendo col coperchio. Un altro filone di pensiero mette il polpo nella pentola quando l’acqua è ancora fredda… proverò e vi farò sapere se viene più tenero! Controllate che il polpo sia tenero poi spegnete il fuoco e lasciatelo nella sua acqua finché non sarà tornata a temperatura ambiente (circa altri 40 minuti).

Sciacquate le patate e mettetele a cuocere in acqua bollente. Ogni tanto controllate con una forchetta la morbidezza. Io spengo l’acqua quando iniziano a essere tenere all’esterno ma avverto che sono un po’ durette all’interno, poi le lascio nella loro acqua che rimane calda a lungo. In questo modo finiscono di cuocere risparmiando un po’ di gas.

Preparate un pesto con prezzemolo e olio, con il quale condirete le patate. Servite polpo e patate a temperatura ambiente.

 DSC_0232

8027 amici sono stati qui 6 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca

Creativa nel DNA, il suo animo spazia dalla precisione di una segretaria svizzera alla sregolatezza di un musicista underground.
Prende appunti, annota tutto, studia, legge, intraprende preparazioni lunghe e difficili e poi butta tutto in vacca dimenticandosi il sugo sul fuoco o tagliando la decorazione in cubetti casuali. Per fortuna c'è Fotomangio, che un po' la sgrida e un po' la salva...

Aggiungi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: