ricette

Crostata glutenfree alla crema di carrube

Finalmente anche noi partecipiamo al 100% Gluten Free (fri)Day!

Noi fortunatamente non siamo celiaci, ma abbiamo scoperto quanti nuovi cibi ci sono nei nostri supermercati naturalmente senza glutine, che ci permettono di variare la dieta e di scoprire nuovi gusti. Lo stesso vale per i latticini, la mia intolleranza, che ormai per me non rappresentano più un problema perché esistono tantissimi prodotti per sostituirli… e pur non avendo mai bevuto una tazza di latte, dubito che il latte di mandorle abbia qualcosa da invidiargli in quanto a sapore!

20112013-Capture0003

Oggi proponiamo la ricetta per fare una crostata glutenfree alla crema di carrube, anzi due! Le crostate sono sia senza glutine sia senza latticini, preparate con i prodotti Gluta-bye. Abbiamo provato sia a fare la pastafrolla partendo da un mix di farine per dolci gluten-free, sia a utilizzare una base per torte già pronta: i celiaci difficilmente possono usufruire di prodotti da pasticceria già pronti, quindi ci è sembrata un’idea carina quella di avere a disposizione una base senza glutine precotta, solo da farcire.

#1 crostata glutenfree alla crema di carrube e crema pasticcera

senza glutine_smalloksenza latticini_smalloksenza lievito_smallok

crema pasticcera dolci torta torta frutta senza latticini dairy free

Non chiedetemi come sia nata questa torta, non saprei rispondervi. Posso solo dirvi che, appena mi è balenata in testa questa ricetta, ho dovuto sperimentarla perché ero troppo curiosa di sapere se si potesse fare. E “si può fareee..”, come urla Mel Brooks nel celebre film Frankenstein Junior.

L’idea è molto semplice: consiste nel decorare la torta versando una crema (ma potrebbero anche essere differenti creme o marmellate) in alcune formine per biscotti, cospargere il resto della superficie della torta con una differente crema: ed ecco ottenuto un motivo in due (o più) colori.

Con questa ricetta abbiamo sperimentato la farina per dolci della Glutabye e ci siamo trovati molto bene. Si tratta di un mix formato da farina di riso, amido di mais, fecola di patate, zucchero, farina di mais, sale, addensante: gomma di xantano e di guar.

La pastafrolla è la base di tante torte e dolci in generale, ecco come prepararla senza latticini e senza glutine, per una teglia da 28 cm:

  • 250 grammi di farina per dolci Glutabye (o farina tipo “0”) QUI
  • 150 grammi di olio (noi 1/2 olio e.v.o. e 1/2 olio di riso)
  • 125 grammi di zucchero di canna integrale (o zucchero bianco)
  • 3 tuorli
  • la scorza di mezzo limone naturale
  • un pizzico di sale

Partiamo dalla preparazione della pastafrolla. Mettete la farina a fontana e versatevi al centro lo zucchero, l’olio, i tuorli, la scorza di limone e il pizzico di sale. Impastate finché la pasta non sarà omogenea cercando però di lavorarla il meno possibile o potrebbe perdere la sua caratteristica di “frolla”). Formate quindi una palla e mettetela in frigo per almeno un’ora prima di utilizzarla per successive lavorazioni.

Una volta tirata fuori stendetela sopra a un foglio di carta da forno con il mattarello. Io inizialmente mi sono aiutata tirandola con le mani, facendo piccole pressioni, stando attenta di non scaldarla troppo. Riponete carta da forno e torta nella tortiera e cuocete a 180° in forno preriscaldato per circa 25 minuti.

Mentre la pastafrolla cuoce potete preparare le creme.

Crema di finto cioccolato, evoluzione alla carruba della Nosugarella (QUI) di Serena:

  • 100 g di nocciole
  • 100 g di zucchero di mele o miele di acacia
  • 2 porzioni burro di cacao Venchi
  • 25 g di farina di carruba*
  • latte di soia, di riso o di mandorle q.b.
  • 1 pizzico di sale

* controllare attentamente che non contenga tracce di glutine

Tostate le nocciole e tritatele molto finemente. Unite la farina di carrube e mescolate bene, poi unite lo zucchero di mele o in alternativa del miele d’acacia. Aggiungete poco alla volta il latte fino ad ottenere la consistenza desiderata. Sciogliete le due porzioni di burro di cacao e aggiungetele alla crema, mescolando bene.

Crema pasticcera:

  • 500 g di latte o di latte di soia
  • 150 g di zucchero di canna integrale
  • 50 g di farina di riso*
  • 3 tuorli d’uovo
  • una buccia di limone grattugiata
  • mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere

* controllare attentamente che non contenga tracce di glutine

In una ciotola mescolate bene le uova con la farina e un bicchiere di latte in modo da eliminare i grumi. Nel frattempo fate cuocere in una pentola antiaderente il latte rimanente con lo zucchero e la vanillina. Quando il latte inizia a bollire versatelo nella ciotola con gli altri ingredienti, mescolate velocemente, poi rimettete il tutto nella pentola, a fuoco basso, mescolando sempre per evitare i grumi, finché la crema non inizia a bollire e quindi è pronta.

Composizione della torta:

Oliate gli stampini da biscotti con un goccio di olio e.v.o. e disponeteli sulla superficie della torta, facendo una leggera pressione in modo da farli stare fermi quando verseremo le creme.

Con un cucchiaino riempite l’interno degli stampini con crema di carruba e il resto della torta con crema pasticcera. Quando la crema pasticcera si sarà leggermente raffreddata (deve essere meno liquida ma non ancora “rappresa”) togliete gli stampini dei biscotti aiutandovi eventualmente con una pinzetta da pesce. Ed ecco pronta la crostata bi-color con la decorazione che preferite!

#2 crostata glutenfree alla crema di carrube e pere caramellate

26112013-Capture0031

Ingredienti:

  • una base per crostata senza latte Glutabye (vedi sopra)
  • una dose di nosugarella alla carruba (vedi sopra)
  • due pere
  • tre cucchiai di zucchero di canna integrale

26112013-Capture0015

La base per crostata Glutabye è senza conservanti, senza coloranti e senza olio di palma. Ne esiste anche una versione senza latte che però contiene grassi idrogenati. La versione “con latte” ha una buona lista ingredienti: fecola di patate, burro, zucchero, latte in polvere, sale, addensante: gomma di xantano e di guar; emulsionante: lecitina. Pesa 125 grammi e si tratta di un prodotto precotto: per una perfetta cottura si consiglia di aggiungere una componente liquida al condimento per inumidire la base ed evitare che cuocia nuovamente.

26112013-Capture0018

Scaldate il forno ad una temperatura di 160° C, aggiungete il condimento a vostro piacere e lasciate cuocere circa 30 minuti a 160° (il tempo di cottura varia a seconda del tipo di forno e della temperatura).

Nel frattempo preparate la nosugarella alla carruba.

Sfornate la torta e versatevi sopra la crema.

Tagliate le pere a cubetti, versate lo zucchero in una padella antiaderente e quando comincerà a caramellarsi, aggiungete le pere. La frutta rilascerà il suo liquido, quindi non aspettatevi una crosticina croccante. Versate le pere sopra alla crema, ed ecco che la vostra torta è pronta per la vostra colazione!

Con queste crostate partecipiamo al 100% Gluten Free (fri)Day

100GlutenFreeFriDay1

7091 amici sono stati qui 2 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

6 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: