eventi

In cucina con Elisabetta Arcari e Microplane

In cucina con Elisabetta: una nuova serie di appuntamenti con la chef Elisabetta Arcari sul motto “vedere per credere”. E allora mettiamo alla prova gli utensili più comunemente adoperati in cucina per comprenderne le differenze e la qualità. In questo primo appuntamento studiamo le grattugie Microplane e approfittiamo di questi strumenti per cucinare qualche piatto ricco di colori e profumi. Siamo abituati a grattugiare il formaggio e le zest, vediamo cos’altro possiamo grattugiare, sia alimenti duri che teneri (verdure, agrumi, formaggio).

grattugia microplane elisabetta arcari eventi dal toscano

Le diverse grattugie Microplane permettono di avere risultati differenti: possono ridurre gli alimenti in polvere o in scagliette, e anche tra le scagliette abbiamo spessori e forme differenti.

grattugia microplane elisabetta arcari eventi dal toscano

MICROPLANE: DALLA FALEGNAMERIA ALLA CUCINA

La storia delle grattugie Microplane ci è piace molto. La grande svolta è avvenuta nel 1994, mentre una casalinga canadese preparava una torta all’arancia. Profondamente delusa dalla sua vecchia grattugia, prese uno degli utensili da falegnameria preferiti di suo marito. Fece scorrere l’arancia sulle sue lame e restò stupita: graziose scaglie di scorza scivolarono giù come fiocchi di neve. La scoperta che questo strumento da falegnameria di Microplane potesse incidere senza fatica la scorza d’arancia gettò le basi del successo delle grattugie per alimenti Microplane®.

grattugia microplane elisabetta arcari eventi dal toscano

Venne presentata un’intera nuova linea di grattugie, dedicata sia a chi cucina in casa sia agli chef professionisti. La risposta fu straordinaria: non solo i prodotti Microplane® si guadagnarono un posto fisso nelle cucine e nei ristoranti di tutto il mondo, ma divennero un vero e proprio “must”.

Fin da allora, Microplane® si è distinta dalle altre per la pluriennale esperienza e per l’impiego di un processo chimico  per creare lame ultra affilate. Diversamente dalle grattugie stampate, le grattugie Microplane® tagliano senza fatica cibi morbidi e duri senza strapparli o lacerarli.

 COUS-COUS DI MARE AGRUMATO

cous cous elisabetta arcari microplane

Usiamo la coda di rospo, un pesce bianco e pregiato, facilissimo da sfilettare (basta un coltello con una buona lama). La sua cottura è veloce, così come la preparazione del cous-cous. Il lime è un agrume delicato che si sposa benissimo con il pesce, esalta le caratteristiche di crostacei e molluschi.

grattugia microplane elisabetta arcari eventi dal toscano

Grattugiare l’aglio con lo zester ci permette di avere dei pezzetti minuscoli che si fondono con il sugo e non ci capiterà mai di avere lo spicchio d’aglio che ci finisce sotto al palato, rischiando di lasciarci un alito “antisociale”.

Con la stessa grattugia (sciacquata, basta passarla sotto l’acqua e asciugarla) ricaviamo anche lo zest di lime e arancia, molto comodamente. Se la lama dovesse venire a contatto con il succo dell’agrume, lavare subito in modo che l’acido non la rovini.

grattugia microplane elisabetta arcari eventi dal toscano

Lo zester di di Microplane permette anche di grattugiare facilmente la noce moscata, il formaggio duro, lo zenzero e molto altro.

Ingredienti:

  • 200gr cous-cous
  • 1 filetto di corda di rospo (o filetto di merluzzo)
  • 1 lime
  • 1 arancia
  • zucchero
  • 70gr pinoli
  • zenzero
  • aglio
  • 1 cipollotto

In un tegame tostate i pinoli, grattugiate l’aglio e lo zenzero e il cipollotto, appassite con 2 cucchiai di olio. Versate il cous-cous e tostatelo leggermente. Coprire con acqua bollente e lasciare assorbire per 10 minuti.

grattugia microplane elisabetta arcari eventi dal toscano

Grattugiate la scorza di un lime e di un’arancia. Tenete da parte. Spremete il succo di entrambi gli agrumi e dividetelo in due parti.

Scaldate una padella antiaderente con un filo di olio, rosolate il filetto da entrambi i lati per 2 minuti. Versate parte del succo e finite la cottura per altri 2 minuti.

A parte caramellizzate 70gr di zucchero (ci serve uno sciroppo con un caramello chiaro, non lo facciamo cuocere troppo). Fuori dal fuoco unite il restante succo, e lasciate restringere.

Servite il filetto su un letto di cous-cous e profumate tutto con la scorza degli agrumi.

grattugia microplane elisabetta arcari eventi dal toscano

I sapori e i profumi li avevamo già tutti (e nel sapore i colori ci sono, come afferma saggiamente Elisabetta), ma lo zest aggiunge colori e ravviva un piatto altrimenti bianco e piatto.

 

3298 amici sono stati qui 1 amici oggi sono stati qui
avatar

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

2 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: