eventi

I dolci con la frutta di Sara Codeluppi: il piacere senza il peccato

Solitamente i dolci sono visti come cibo in eccesso, spesso contengono ingredienti che ci danno molto piacere ma poi sono associati a cose che fanno ingrassare o che è meglio evitare. Sara Codeluppi ha cucinato per noi al Toscano dolci con la frutta che ci permettono di stare in compagnia, sfiziosi ma anche sani, che non ci distolgono da una alimentazione che favorisce la salute.

DSC_0097

I dolci di Sara non contengono prodotti di origine animali o zuccheri aggiunti, ma si basano sulla frutta, rendendola ancora più appetitosa. Sara ha preparato barrette energetiche a base di datteri, frutta al papillote accompagnata con crema di anacardi, mele alla piastra e infine un dolce spagnolo, che ci svela un po’ del suo passato. Dolci che alimentano la nostra salute come la ricerca di una “Pura Vida”, il progetto di Sara per cui rimandiamo alla sua brochure.

I dolci con la frutta di Sara Codeluppi

Barrette energetiche ai datteri

Queste barrette sono a base di frutta e di cioccolato fondente (almeno un 70%, poco zuccherino). Banana e datteri rendono dolci le barrette e aiutano ad amalgamare il composto.

DSC_0101

Ingredienti:

  • 1 tazza di datteri snocciolati
  • 1 tazza e ½ di mandorle
  • 1 banana
  • ½ tazza di cioccolato fondente 70%
  • vaniglia e/o cannella
  • cocco grattugiato

Mettete a bagno i datteri per circa un’ora, poi scolateli.

DSC_0105

Frullate le mandorle e il cioccolato in un mixer ma senza polverizzarli, in modo che rimangano a pezzetti.

Aggiungete la banana, vaniglia e/o cannella e azionate il mixer; con le lame in movimento aggiungete i datteri a due a due e mescolate il tutto (il dattero è molto pastoso, se lo si aggiunge in un colpo il mixer fa troppa fatica). Se il composto dovesse risultare troppo pastoso, si consiglia di aggiungere latte di riso per stemperarlo.

DSC_0119

Spolverate un po’ di cocco sul fondo di uno stampo, versate il composto nello stampo e premetelo con le mani o con una spatola fino ad ottenere uno spessore di circa mezzo centimetro; spolverate la superficie con cocco grattugiato.

Conservate in frigorifero per almeno un’ora, poi tagliate e servite a temperatura ambiente.

DSC_0177

Frutta al papillote con crema di anacardi

La frutta cucinata al forno in pacchettini mantiene tutta la dolcezza ed è cucinata in modo sano. I dolcificanti utilizzati in questa ricetta sono malti: dal potere addolcente simile a quello della frutta fresca o del miele, sono meno zuccherini e più sani rispetto allo zucchero che deriva da altre fonti e che spesso è più artificiale e dà un picco glicemico alto. I malti sono zuccheri estratti da cereali, pertanto sono zuccheri più complesso e danno picchi zuccherini meno forte. Con i malti avvertiamo una sensazione di minore dolcezza ma il nostro corpo li apprezza maggiormente perché danno un apporto glicemico più costante e prolungato.

DSC_0135

Vaniglia e cannella sono le spezie che Sara ritiene si abbinino meglio con la frutta (in realtà sono quelle che le piacciono di più!), ma si può variare. La punta di sale aiuta ad esaltare il sapore dolce, per una questione di contrasti. Sara consiglia di utilizzare un sale integrale, che non è puro sodio ma contiene altri minerali che sono molto importanti per il corpo; è meno salato, pertanto dobbiamo stare meno attenti con le quantità.

DSC_0132

Ingredienti:

  • mele, pere e banane tagliate a tocchetti (ma anche altra frutta di stagione va bene, ad es. prugne, albicocche, pesche, ..), uvetta
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 2-3- cucchiai di mandorle tostate e pelate
  • 2-3 cucchiai di noci
  • 1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata
  • 4 cucchiai di malto di mais o di riso
  • sale, olio e.v.o.

DSC_0127

Per la crema di anacardi:

  • ½ tazza di anacardi
  • 1 tazza e ½ d’acqua
  • ½ bacca di vaniglia
  • sale

Mescolate tutti gli ingredienti (tranne quelli della salsa) in un recipiente grande.

Tagliate 4 fogli di carta da forno di circa 30 x 30 cm. Sovrapponete due fogli (se se ne lascia uno solo potrebbero fuoriuscire liquidi durante la cottura) in una teglia del forno e depositatevi sopra la metà degli ingredienti. Formate un pacchetto in modo che ci sia un po’ di agio e chiudetelo il più ermeticamente possibile.

DSC_0163

Ripetete lo stesso procedimento con il resto degli ingredienti. Sistemate i due pacchettini su una teglia del forno e spennellateli con olio in modo che non si secchino.

Cuocete in forno preriscaldato a 180ºC per 20 minuti.

Per la crema di anacardi (buonissima anche per accompagnare altri dolci, o da spalmare!):

Cuocete in un pentolino gli anacardi con l’acqua, la vaniglia e un pizzico di sale per 20 minuti.

Rimuovete la vaniglia e frullate gli anacardi con un poco di acqua di cottura fino ad ottenere una consistenza tipo mousse.

Ciambelle di mela

DSC_0136

Mentre in estate il nostro corpo ci chiede frutta fresca, in inverno apprezziamo qualcosa di caldo. A meno di cotture con molta acqua, i minerali in cottura si mantengono. Le vitamine idrosolubili (gruppo B e C) sono quelle più sensibili alla temperatura, mentre le vitamine degli altri gruppi (A, D, E,) sono meno termosensibili. L’ideale sono cotture rapide e ad alta temperatura: avremo qualche perdita, ma la cottura veloce fa sì che le perdite siano ridotte.

DSC_0144

Ingredienti:

  • 2 mele dolci
  • Sale
  • 2 cucchiai di crema di carrube (o di nocciole)
  • 3-4 cucchiai d’acqua o di latte di riso

DSC_0148

Pelate le mele, togliete il torsolo e tagliatele a rondelle di mezzo centimetro di spessore. In questo caso il pizzico di sale aiuta a far rilasciare i liquidi delle mele, le fa ammorbidire e aiuta a non bruciarle (soprattutto non aggiungendo olio o altri grassi).

Cuocete in padella o sulla piastra le mele con un pizzico di sale, qualche minuto per lato.

DSC_0154

Preparate una salsa cremosa scaldando la crema di carrube e l’acqua o il latte di riso, mescolando finché non si ottiene la consistenza desiderata. Se non trovate la crema di carrube potete utilizzare una crema di nocciole 100%, sempre scaldata e stemperata con un po’ di latte di riso.

Distribuite le mele su un piatto e cospargetele di salsa prima di servirle.

DSC_0161

Panellets

DSC_0169

Una variante vegan e sugar free di questi dolcetti tipici catalani della festa di Ognissanti, tradizionalmente a base di marzapane.

Ingredienti:

  • 3 patate americane (meglio la variante arancione, a volte denominata batata)
  • 1 tazza di farina di mandorle
  • scorza grattugiata di ½ arancia (o di 1 limone)

DSC_0100

Per decorare:

  • pinoli, pistacchi, cacao in polvere, farina di carrube, uvetta, cannella, …

Cuocete le patate americane in forno a 200ºC finché forandole con una forchetta risultano tenere (circa 40 minuti).

Lasciatele raffreddare, pelatele e schiacciatele con una forchetta. Unite la farina di mandorle e la scorza d’arancia e mescolate bene fino a formare un composto omogeneo.

Preparate le decorazioni scelte in diversi recipienti.

Con una mano, prendete un poco di composto e formate una piccola sfera; con l’altra mano, decorate il panellet con una delle decorazioni scelte.

Ripetete variando le decorazioni fino ad esaurimento del composto.

DSC_0174

3132 amici sono stati qui 2 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

Aggiungi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: