ricette

Come fare il formaggio di anacardi vegano

Prosegue la nostra mini serie sui “formaggi alternativi”, dopo il formaggio di mandorle, oggi vi spieghiamo come fare il formaggio di anacardi vegano in casa.

Gli anacardi sono il frutto dell’Anacardium occidentale Linn., pianta originaria del nord est del Brasile e oggi coltivata un po’ in tutto il mondo, sulla fascia tropicale, purché le temperature siano sempre di almeno 16° C e scendano raramente sotto i 10° C, mentre tollera molto bene la carenza d’acqua. I frutti si presentano come piccole noci reniformi (simili a fagioli), lunghe circa 2-4cm. Il seme, chiuso all’interno del guscio, è di colore bianco e si caratterizza per un gusto dolce e oleaginoso; generalmente, in Europa, gli anacardi sono consumati tostati, da soli o come ingrediente di pasticceria e cioccolateria.

formaggio di anacardi vegan vegano

Sinceramente tra i vari usi non avevamo certo idea che ci si potesse fare anche un formaggio spalmabile, ma sapete che da noi ormai vi potete aspettare di tutto! A differenza di quello di mandorle, per il formaggio di anacardi partiamo direttamente dai frutti, che non devono però essere tostati né salati.

Formaggio di anacardi vegano

senza glutine_smalloksenza latticini_smalloksenza lievito_smalloksenza pomodoro_smalloksenza uova_smallokvegano_smallokvegetariano_smallok

formaggio di anacardi vegan vegano

ingredienti per 350-400g:

  • 300 g di anacardi non salati né tostati
  • 2 cucchiaini di succo di limone
  • 1/2 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 manciata di pepe

Innanzitutto mettete in ammollo gli anacardi in abbondante acqua per almeno 4 ore, ma sarebbe meglio 8 o 9, così si ammorbidiscono bene. Successivamente scolateli e passateli in un frullatore unendo il succo del limone, l’aglio, il sale e il pepe (o altre spezie ed erbe a vostro piacimento). Frullate fino ad ottenere una crema fine e omogenea. Se il composto risultasse troppo compatto, aggiungete qualche cucchiaio d’acqua.

formaggio di anacardi vegan vegano

A questo punto non vi resta che mettere il formaggio in un contenitore e farlo riposare in frigorifero per qualche ora.    

4684 amici sono stati qui 1 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca

Creativa nel DNA, il suo animo spazia dalla precisione di una segretaria svizzera alla sregolatezza di un musicista underground.
Prende appunti, annota tutto, studia, legge, intraprende preparazioni lunghe e difficili e poi butta tutto in vacca dimenticandosi il sugo sul fuoco o tagliando la decorazione in cubetti casuali. Per fortuna c'è Fotomangio, che un po' la sgrida e un po' la salva...

4 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: