ricette

Come fare le prugne sciroppate

Se la vita ti offre limoni fai una limonata, ma se ti ritrovi con quattro alberi pieni zeppi di prugne le soluzioni sono diverse: potete mangiarle a manate, facendo sembrare il bifidus della Marcuzzi acqua fresca, potete regalarle/barattarle con amici e vicini in cambio di altra frutta (che rischia solo di spostare il problema), potete farci marmellate che alla fine si accumulano in dispensa perché non è che possiamo fare una crostata a settimana per smaltirle, pena sensibile cambio della circonferenza da qui alla prossima prova costume! Un’alternativa non certo ipocalorica ma sicuramente più invitante, almeno per noi, è quella di sciropparle. L’estate scorsa abbiamo quindi provato per la prima volta a fare le prugne sciroppate e il risultato, complice anche l’ottima qualità dei frutti, è stato davvero ottimo e siamo riusciti a salvare giusto due vasetti per le foto di questo articolo!

La ricetta, affidabile come sempre, l’abbiamo chiesta a Elisabetta.

 

Per la Giornata Nazionale delle prugne e delle susine del Calendario del Cibo Italiano siamo felici di condividere con voi questa ricetta, che vi farà portare un pezzetto di estate anche nel più freddo degli inverni.

 

calendario del cibo italiano mtchallenge

Prugne sciroppate

Ingredienti:

  • 2 kg di prugne nere ovali e sode
  • 800 g zucchero (la ricetta originale prevede solo 400 g di zucchero, ma se volete stare tranquilli con la conservazione serve almeno il 40% di zucchero in rapporto alla frutta)
  • il succo di 1 limone

Preparazione:

Pulite le prugne, noi oltre a lavarle le abbiamo aperte a metà per verificare che non ci fossero bestioline, altrimenti lasciatele intere e foratele con l’ago in due o tre parti.

Riponete le prugne in vasi capienti; la ricetta originale prevedeva un unico grande vaso, ma poi una volta aperte vanno mangiate.

Abbiamo poi aggiunto zucchero e limone in proporzione alla dimensione dei vasi e li abbiamo aggiunto acqua in modo che il liquido coprisse bene le prugne.

Abbiamo immerso i vasi in una pentola a bagnomaria e fatto bollire fino a scioglimento dello zucchero (circa un’ora).

Abbiamo fatto raffreddare i vasi nella pentola, abbiamo verificato che fossero andati in sottovuoto e li abbiamo riposti in luogo asciutto.

Sono ottime sia da sole che accompagnate da una pallina di gelato, oppure si possono utilizzare nella preparazione di dolci.

2384 amici sono stati qui 3 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

3 commenti

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

  • Daniela quanti ricordi mi sono tornati in mente con questa ricetta. I miei nonni mettevano sempre via la frutta per l’inverno e facevano anche così per le susine. Certo che io sono per la prima soluzione ovvero se avessi quei meravigliosi alberi che onestamente invidio molto, me mi mangerei le susine a manate! Concordo con te le susine messe via così con una pallina di gelato sono una cosa sublime!

    • Quei meravigliosi alberi quest’anno sono in ritardo con le prugne, ma forse stavano solo aspettando il nostro ritorno da Creta :P
      Nelle nostre famiglie la frutta sciroppata non è molto in voga, stiamo cercando di introdurla noi perché effettivamente merita… io sono un po’ cicala, mi piace mangiarle a manate ma anche l’idea di preservare un po’ del sapore dell’estate per quando farà freddo :P

      • Dani gli alberi anche secondo me vi stanno aspettando. Speriamo facciano in tempo a dare tutti i loro frutti prima che il tempo peggiori. Siete bravissimi perchè è bello portare avanti o introdurre tradizioni così antiche. I miei nonni lo facevano io a parte le confetture devo ancora cimentarmi. Prima o poi ci proverò ma è difficile resistere e non mangiare la frutta fresca! Un bacione e buon proseguimento delle vostre vacanze!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: