ricette

Quattro granite e un limone estivo

Per l’appuntamento di agosto con le ricette per Territori COOP, torniamo in Sicilia perché con questo caldo, c’è bisogno di qualcosa di rinfrescante! Vi portiamo a conoscere un limone particolare e quattro granite ideali per alleviare la calura!!!

Se parliamo di limoni forse il primo pensiero va alla costiera amalfitana, ai limoni di Sorrento. In realtà in Italia esistono tante altre varietà di limoni, ognuna con le proprie peculiarità. Il Verdello è un piccolo limone siciliano, di forma sferoidale/ellittica, con buccia a trama fine di colore verde chiaro brillante. È coltivato in Sicilia, principalmente nelle zone di Acireale, Fiumefreddo, Avola e Noto, a cavallo tra le provincie di Catania e Siracusa.

granite limone verdello menta melone anguria cocomero basilico

Le origini di questa cultivar sono ignote, ma è documentata la sua coltivazione già in epoca remota. È conosciuto anche come “limone d’estate”; la particolare tecnica di coltivazione detta “forzatura dei Limoni” cui è sottoposto, favorisce una straordinaria fioritura estiva che darà limoni pronti al consumo nell’agosto dell’anno successivo. Del verdello esistono tre varietà principali: Femminello dosaco, Femminello Santa Teresa e Femminello zagara bianca.

Per l’uso in cucina è utile sapere che il Verdello è mediamente succoso e il suo succo è leggermente meno acido rispetto ad altri limoni. Si conserva a lungo e si consuma generalmente fresco, il succo si usa per insaporire o per liquori e bevande. Anche la buccia, ricca di oli essenziali, è utilizzabile (se non trattata) e può essere candita o impiegata fresca per liquori o dolci.

Il Verdello è un frutto dalle proprietà organolettiche peculiari:  l’elevato contenuto di acido ascorbico (vitamina C), aiuta a contrastare i radicali liberi e rafforza le difese immunitarie. Oltre ad essere indicato nella cura degli stati influenzali e del raffreddore, aiuta a anche a debellare affezioni intestinali e gastriti (contrariamente a quanto si può pensare, il succo del limone ha un effetto basificante sul nostro organismo).

Il Verdello si è guadagnato un posto sull’Arca del Gusto di Slow Food, il progetto deputato alla conservazione e alla diffusione della conoscenza di prodotti, varietà locali e saperi tradizionali, parte integrante del patrimonio culturale delle comunità che li hanno sviluppati e preservati nel tempo.

granite limone verdello menta melone anguria cocomero basilico

Granita al limone Verdello

Per 4 persone:

  • 200 g acqua
  • 200 g succo di limone Verdello
  • 100 g zucchero muscovado
  • se gradite, qualche lamella di radice di zenzero
  • per decorare: un pezzetto di zenzero o di scorza di Verdello canditi

granite limone verdello menta melone anguria cocomero basilico

Spremete i limoni e, se gradite, grattugiate lo zenzero (o mettetelo nell’estrattore per ricavarne il succo). Nel frattempo mettete in un pentolino acqua e zucchero e fate cuocere finché quest’ultimo non si sarà sciolto. Fate raffreddare lo sciroppo ottenuto, aggiungete il succo di limone e versate in un recipiente granita basso e ampio (noi abbiamo utilizzato un contenitore di pyrex, benissimo anche contenitore di acciaio o alluminio) e riponete in congelatore. Controllate il composto dopo 40 minuti/un’ora: quando inizierà a indurirsi, rompere i cristalli di ghiaccio aiutandovi con una frusta di acciaio o con i rebbi di una forchetta. Riponete nel congelatore e ripetete l’operazione ogni circa mezz’ora. Dopo circa 4 ore la granita sarà pronta. Servite in una coppetta o bicchiere decorando con lo zenzero o la scorza di Verdello.

granite limone verdello menta melone anguria cocomero basilico

Granita al cocomero (o anguria)

Per 4 persone:

  • 500 g cocomero
  • succo di 1 lime o di Verdello
  • uno spicchio di lime o di Verdello per decorare

granite limone verdello menta melone anguria cocomero basilico

Tagliate a pezzi il cocomero, eliminate i semi e riducetelo in poltiglia. Potete usare diversi strumenti: estrattore (riunendo poi polpa e succo), centrifuga lenta o frullatore, tenendo presente che con i primi due otterrete un prodotto meno stressato, mentre con il frullatore dovrete usare brevi impulsi per non scaldare il prodotto. Spremete il lime e aggiungetelo al succo di cocomero.

Da qui in poi procedete come per la granita al limone, versando in un recipiente ampio e basso e riponendo in congelatore per circa quattro ore.

Servite con uno spicchio di lime, limone Verdello o, in alternativa, con alcune gocce di cioccolato fondente.

granite limone verdello menta melone anguria cocomero basilico

Granita al melone

Per 6 persone:

  • mezzo melone mantovano IGP
  • una foglia di basilico per decorare

Tagliate a pezzi il melone e riducetelo in poltiglia; valgono gli stessi accorgimenti espressi sopra per il cocomero. Ottenuti succo  e polpa, versateli in un contenitore ampio e basso e seguite le indicazioni riportate sopra per le altre granite. Servite con alcune foglie di basilico verde o viola.

granite limone verdello menta melone anguria cocomero basilico

Granita alla menta

Per 4 persone:

  • 50 g foglie di menta (noi varietà mentha spicata)
  • 150 g acqua
  • 200 g acqua per lo sciroppo
  • 100 g zucchero muscovado
  • granella di fave di cacao ricoperte di cioccolato per decorare (vanno bene anche gocce di cioccolato fondente)

La menta che abbiamo usato è simile alla menta piperita, quindi il sapore si sente molto; se ne usate una più delicata, dovrete raddoppiare la dose probabilmente.

Lavate le foglie di menta e ponetele in una ciotola. Fate bollire 150 ml di acqua, versatela sulle foglie facendo in modo che siano completamente immerse e lasciate riposare per 4 ore. In questo modo favorirete l’estrazione degli oli essenziali della menta.

granite limone verdello menta melone anguria cocomero basilico

Se avete un estrattore o una centrifuga, passate acqua e foglie per ottenere l’estratto di menta senza fibre. Se non avete questi strumenti, frullate il tutto con impulsi brevi e, alla fine, filtrate aiutandovi con un colino fine. Se volete ottenere il massimo, avvolgete la polpa di menta in una garza e spremetela per ricavarne quanto più estratto possibile.

Fate bollire acqua e zucchero come descritto nelle altre granite, fate raffreddare, unite l’estratto di menta e riponete in congelatore seguendo le istruzioni viste precedentemente.

Servite con granella di fave di cacao ricoperte di cioccolato fondente e qualche foglia di menta fresca.

granite limone verdello menta melone anguria cocomero basilico

2962 amici sono stati qui 1 amici oggi sono stati qui
avatar

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

Aggiungi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: