infografiche ricette

Una infografica con i sughi classici per gli spaghetti

Gli spaghetti sono il formato di pasta più conosciuto al mondo, nonché la più consumata (si dice addirittura che costituiscano i 2/3 della produzione mondiale, fonte The Geometry of Pasta). Per questo oggi festeggiamo la Giornata Mondiale della Pasta proponendovi una infografica sui sughi classici per gli spaghetti.

calendario del cibo italiano mtchallenge

Gli spaghetti hanno reso il genio degli italiani famoso nel mondo più di quanto non abbia fatto Dante (Giuseppe Prezzolini). Si tratta in realtà di un formato di pasta abbastanza recente (1836), perché è diventato possibile estrudere la sua forma così stretta e allungata solo grazie alla pressa meccanica.

Less is more… e gli spaghetti migliori rimangono quelli al pomodoro. Già pochi anni dopo la loro invenzione comparirono proprio con questa salsa nel libro del Duca di Buonvicino, Ippolito Cavalcanti, Cucina teorico pratica (1839).

Farsi “du spaghi” rimane sempre un’esperienza diversa, ogni regione ha le proprie ricette che si possono seguire, combinare o reinventare in mille modi.

Per noi l’importante è che siano al dente.

sughi classici per gli spaghetti

Sughi classici per gli spaghetti: la Matriciana dello chef Luca Giambelli

(prima che ci mettiate in croce sul nome, se si chiami Matriciana o Amatriciana, leggetevi questo articolo che cerca di fare chiarezza sui termini)

Ingredienti per 4 persone:

  • 400g spaghetti
  • 100g guanciale
  • 75g pecorino
  • 350g pelati
  • Vino bianco
  • Peperoncino
  • Sale e pepe
  • olio extravergine di oliva

sughi classici per gli spaghetti

Procedimento
Tagliate il guanciale a listarelle sottili e adagiatelo in una padella con un filo d’olio.
Soffriggete per qualche minuto con un peperoncino fino che il guanciale si ammorbidisce e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco.
Lasciate cuocere fino a che il vino sarà quasi sparito.
Spostate il guanciale e adagiate i pelati che lascerete cuocere fino a che saranno completamente disfatti.
Contemporaneamente avrete portato ad ebollizione in una pentola dell’acqua salata dove, una volta pronto il sugo, butterete gli spaghetti che scolerete al dente.
Scolati gli spaghetti adagiateli nella padella del sugo, dove avrete già aggiunto il guanciale, saltate gli spaghetti con il sugo e aggiungete il pecorino.

 

1037 amici sono stati qui 4 amici oggi sono stati qui

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

Aggiungi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Acqua&Menta è membro di

aifb associazione italiana food blogger

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: