ricette tavola

Sushi: preparazione della tavola e svolgimento della cena

Ecco alcuni consigli per la preparazione della tavola per il sushi. Non vogliono essere indicazioni esaustive ma una serie di suggerimenti per rendere più carina e in sintonia con i piatti che servirete la vostra tavola.

DSC_0303

  • salsa di soia: è una salsa fermentata ottenuta dalla soia. La maggior parte delle marche utilizzano il grano tostato come addensante: mi raccomando in caso cuciniate per persone celiache o con intolleranza al glutine, controllate bene, molto bene!!! La salsa di soia ormai la trovate ovunque, al supermercato, al biologico, al negozio di alimentari orientali o etnici, ecc.
  • wasabi: o rafano giapponese, è una radice da cui si ottiene una pasta verde, particolarmente piccante. Non è difficile reperire il wasabi ma attenzione se non l’avete mai utilizzato: assaggiatelo in minima dose e con grande attenzione! Per le sue proprietà antibatteriche e antiparassitarie è indispensabile quando si mangia il pesce crudo, ma si accompagna molto bene anche al pesce cotto. Il wasabi in tubetto ha un sapore diverso. Meglio utilizzare il wasabi in polvere, da stemperare con l’acqua. Curiosità: più mescolate più il wasabi diventerà piccante.
  • zenzero sotto aceto: viene utilizzato per “pulire la bocca” tra un bocconcino di sushi e l’altro. Non è semplicissimo da trovare (fin ora l’ho recuperato in supermercati svizzeri o negli alimentari etnici).

DSC_0302-2

Come apparecchiare

A ogni commensale serviranno un piatto, una coppia di bacchette e una ciotolina per la salsa di soia. Le bacchette possono anche essere monouso, chiamate waribashi (“bacchette divise”), che sono unite tra loro e devono quindi essere spezzate in due per poter essere usate. In questi casi, è da maleducati sfregare insieme le bacchette dopo averle divise, perché questo gesto comunica all’ospite che si pensa siano a buon mercato. Se la cena non è troppo formale io metto la ciotolina per la salsa di soia dentro al piatto: non siamo avvezzi ad utilizzare le bacchette e succede sempre che qualche commensale perda il controllo del suo pezzetto di sushi che inevitabilmente si tuffa dentro alla salsa di soia e inonda la tavola!

DSC_1284

Sarebbe opportuno avere anche un poggiabacchette dove riporre le bacchette quando non utilizzate.

Si sconsiglia l’utilizzo di posate che “pungono” e “tagliano” il sushi, cosa veramente poco apprezzata nella cultura giapponese. È preferibile che il sushi venga preso con le mani qualora non si riuscisse a destreggiare le bacchette.

Come iniziare

Versare un po’ di salsa di soia e nella ciotolina apposita e disciogliervi una punta di wasabi se di vostro gusto.

Nella cucina giapponese non c’è un ordine nelle portate e tutti i piatti vengono messi sulla tavola per permettere al commensale di crearsi il proprio percorso gustativo. Tendenzialmente però per quanto riguarda il sushi bisognerebbe iniziare con i sapori più delicati all’inizio e tenere quelli più forti per la fine del pasto.

DSC_1281

Speriamo che questi post vi abbiano interessato e divertito, fateci sapere i vostri commenti!!

…quindi a questo punto “Itadakimasu”!

DSC_1271

PS. questa meravigliosa apparecchiata è opera di Alessia Malverdi: se volete saperne di più su Ikebana e arte di apparecchiare la tavola “alla giapponese”, non perdetevi il post a lei dedicato!

4084 amici sono stati qui 1 amici oggi sono stati qui
avatar

Pensacuoca e Fotomangio

Gli articoli di Pensacuoca e Fotomangio sono quelli scritti a quattro mani. La maggior parte dei nostri articoli nasce così, dopo lunghe trattative su tutto. Lui è preciso, ha un ottimo palato e la pazienza per settare correttamente la macchina fotografica. Lei è quella creativa ma scapestrata.

Aggiungi un commento

Clicca qui per postare un commento

Ti è piaciuto? non ti è piaciuto? lasciaci un commento!

Non perderti nessun articolo!

Orgogliosi di essere in

Orgogliosi di essere in

Partecipiamo al

Partecipiamo al

Archives

Seguici su:

 

facebooktwittergoogle+pinterestyoutuberss

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: